Uno stile di vita, una filosofia: ecco come definire in poche parole la "macrobiotica".

Il termine "macrobiotica" deriva dal greco makros, che significa grande o lungo e bios, vita: queste due parole ben sintetizzano il significato di tutta la filosofia macrobiotica che propone delle semplici regole per ottenere una vita lunga, appagante e piena di energia.

 

 

macrobiotica piatto cereali integrali verdure legumi cibo sano vegano

 

 

La filosofia macrobiotica porta con sé alcuni principi che ci possono guidare nel quotidiano, a cominciare dalla scelta degli alimenti, che hanno differenti qualità e dunque energie, dalle cotture, che modificano la struttura e dunque l’energia stessa fino ai consigli per avere un corpo elastico e una mente sveglia attraverso il movimento da un lato e con un rilassamento profondo dall’altro. 

 

Una mente sovraccarica e uno stile di vita che privilegia l’affanno porta tensioni a tessuti, organi e apparati che perdono vigore: se aggiungiamo che la dieta più diffusa è ricca di grassi saturi, proteine animali e carboidrati poveri di fibra, abbiamo chiaro come il metabolismo rischi di soccombere e non esercitare la sua caratteristica flessibilità.

 

La macrobiotica può aiutare l’individuo a ristabilire un equilibrio con l’ambiente esterno attraverso una corretta scelta di alimenti e pratiche in armonia con esso.

 

Del resto ciò di cui ci nutriamo fa parte dell’ambiente che ci circonda e con il quale dobbiamo trovare un’armonia.

 

Il cibo nutre il nostro sangue, che di conseguenza nutrirà le nostre cellule, e i nostri organi. Più consapevolezza acquisiremo nel scegliere cosa mettere nei nostri piatti, più la nostra condizione fisica e mentale ne gioverà.

 

Va da sé che in uno stato di salute e di piena energia, anche la nostra mente potrà trovare serenità e pace. La ricerca del benessere nella macrobiotica è sempre intesa sui piani fisico, mentale, emotivo e spirituale.

 

Nell'Upanishad, antico testo indiano, si parla del cibo quale essenza dello sviluppo fisico, mentale e spirituale.

 

Nella Taittirya Upanishad, si legge: “Dal cibo nascono tutte le creature che vivono di cibo. In esso si dissolvono. Il cibo è a capo di tutto, la medicina universale”.

 

La macrobiotica ci insegna il valore energetico dei cibi che introduciamo nel corpo e ci indica dei rimedi e delle tipologie di alimentazione curative per i più comuni disturbi: dal mal di testa, alla gastrite, all’ipertensione.

I principi della macrobiotica che conosciamo ed applichiamo sono stati concepiti in Giappone da Georges Oshawa nato a Tokyo nel 1893: Oshawa a 18 anni si ammala di tubercolosi e in seguito ad alcuni inutili tentativi di curarsi con la medicina occidentale inizia, da autodidatta, una ricerca sui diversi metodi di cura naturali approfondendo gli studi di un medico che prima di lui aveva indagato il tema della cura alimentare: Sagen Ishizuka.

 

Trovando una risposta positiva alla sua malattia capisce e comprende il potere terapeutico del cibo e inizia un percorso di studio che ha poi tramandato alle varie scuole di macrobiotica sparse in tutto il mondo.

Chiunque sia stato stato il padre di una malattia, una alimentazione non corretta ne è stata la madre. (George Herbert)

CONTATTI

Silvia Giordani 

silviagio@gmail.com

ilrisoselvatico@gmail.com

Tel. 349.5829145

SOCIAL

  • Facebook Social Icon
  • Black Instagram Icon

IL RISO SELVATICO

Ricette e rimedi di cucina macrobiotica

 

Blog di cucina macrobiotica vegana

 

Corsi e incontri sulla cucina macrobiotica a  Vicenza

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now